Martedì 5 aprile, ore 21:00

NKISI | EMILIANO PENNISI

Museo Salinas, Piazza Olivella – Palermo
Ingresso gratuito

Essendoci un numero limitato di posti, si consiglia di prenotare al costo di €2 per essere sicuri di assistere alla performance
PRENOTA ADESSO

MainOFF-Nkisi

L’evento nasce dalla collaborazione con l’istituto franco-tedesco Kultur Ensemble, che ospita NKISI in residenza a Palermo

Organizzatori: Qmedia, Brusio, CoopCulture, Kultur Ensemble Palermo, Goethe-Institut Palermo, Museo Archeologico Regionale “Antonino Salinas”, Sinergie Group, Ars Nova.

Martedì 5 aprile, ore 21:00

NKISI

EMILIANO PENNISI

Museo Salinas, Piazza Olivella – Palermo
Ingresso gratuito

Essendoci un numero limitato di posti, si consiglia di prenotare al costo di €2 per essere sicuri di assistere alla performance
PRENOTA ADESSO

MainOFF-Nkisi

L’evento nasce dalla collaborazione con l’istituto franco-tedesco Kultur Ensemble, che ospita NKISI in residenza a Palermo

Organizzatori: Qmedia, Brusio, CoopCulture, Kultur Ensemble Palermo, Goethe-Institut Palermo, Museo Archeologico Regionale “Antonino Salinas”, Sinergie Group, Ars Nova.

NKISI
The witness is the infinite mirror (inspired by the Palermo Stone)

NKISI, all’anagrafe Melika Ngombe Kolongo, è una musicista belga-congolese. Propone una sorta di post-techno in cui echi della cosmologia bantu, pulsioni poliritmiche e attitudine fortemente psichedelica si fondono in un prodotto che si presta a molteplici letture e a diversi tipi di ascolto. Ci si può fare rapire dalle derive sonore e dalle armonie, oppure coinvolgere dalla compulsività dei beats. Ad ogni modo, la proposta di NKISI non passa inosservata, e stupisce.

Per l’evento MainOFF al Salinas, NKISI proporrà la performance The witness is the infinite mirror (inspired by the Palermo Stone), ispirata appunto alla Pietra di Palermo, il più antico annale regale dell’Egitto faraonico oggi conosciuto, custodito proprio presso il Salinas.

ph. Susu Laroche

EMILIANO PENNISI
Algoritmo

Emiliano Pennisi, tra i fondatori del collettivo Paradigma di Palermo, utilizza strumenti elettronici e analogici quali sintetizzatori modulari e channels strip, al fine di creare un’esperienza d’ascolto oscura e introspettiva. Per l’occasione Pennisi proporrà dal vivo Algoritmo, ovvero una trasformazione del codice binario in tensione utile a guidare i sintetizzatori modulari. Utilizzando la piattaforma Teletype di Monome, Pennisi ha individuato un processo di produzione polimorfico: il suo suono, incentrato sui ritmi euclidei, è un’accattivante IDM dall’identità slow techno e cinematografica.