Venerdì 17 settembre h. 21:00

Valerio Mirone | Passepartout Duo

Arci Tavola Tonda

Costo del biglietto: 10 euro

Prenotazioni: info@tavolatonda.org

Venerdì 17 settembre h. 21:00

Valerio Mirone

Passepartout Duo

Arci Tavola Tonda

Costo del biglietto: 10 euro

Prenotazioni: info@tavolatonda.org

VALERIO MIRONE

Valerio Mirone è un cantante e polistrumentista palermitano. Grazie alla versatilità del guzheng egli esprime, con perfetta sintonia, l’aspetto più mistico e tradizionale dell’oriente unito a sperimentazioni musicali di stampo elettronico. Il guzheng è uno strumento musicale tradizionale cinese del II sec. a.C. Questo tipo di cetra veniva originariamente utilizzata nelle orchestre che suonavano alla corte imperiale, mentre risale solo al XIX secolo il suo ampio sviluppo solistico.

PASSEPARTOUT DUO

Passepartout Duo è un gruppo musicale composto dalla pianista italiana Nicoletta Favari e dal percussionista americano Christopher Salvito.
I loro viaggi in giro per il mondo hanno plasmato per anni le collaborazioni multidisciplinari, le composizioni strumentali e i video che costituiscono il corpus del loro lavoro.
Gli eventi musicali del duo si concentrano sulla riconsiderazione delle modalità con cui le persone approcciano la musica, e attingono ad una vasta gamma di estetiche e discipline.
Un costante entusiasmo per il potenziamento delle loro capacità creative, un fascino continuo per nuovi modi di fare esperienza dell’ambiente e della natura attraverso la musica, e i tentativi di dare nuovi contesti a materialità generalmente scartate, giocano un ruolo fondamentale nel loro processo.
Il loro LP Vis-à-Vis (2020) contiene composizioni scritte per strumenti portatili creati a mano che hanno accompagnato il duo per un mese durante un viaggio in treno attraverso l’Asia centrale. Gli strumenti sono il frutto della loro residenza presso l’Embassy of Foreign Artists nel 2019 (CH), e l’album è stato prodotto durante la residenza allo Swatch Art Peace Hotel nel 2019/2020 a Shanghai. Il progetto Sound Envelopes invece è una serie ricorrente di cartoline musicali elettroniche che collegano persone e luoghi attraverso il suono, ed è stato presentato alla Biennale d’arte di Nakanojo nel 2019 (JP).